DUE BUS ACCESSIBILI IN CAMPANIA GRAZIE ALLE AUTOLINEE CURCIO

Sabato, 15 Giugno, 2019

Emozioni incredibili!

....E' quello che ho vissuto in questa giornata memorabile venerdì 14 giugno 2019 ore 17,00 a Polla (Sa), nel cuore del Cilento Vallo di Diano, su invito della Famiglia Curcio, titolare dell'azienda omonima AUTOLINEE CURCIO. L'emozione è stata dettata dal vedere nascere quello che era un sogno fino a qualche mese fa, al punto che Federico Curcio quando le sentivo al telefono gli chiedevo sempre questo: "...ma Federico quando ti compri un autobus dotato di accesso per disabili????....", ecco l'emozione.... qualche settimana fa mi ha telefonato ancora Federico e prima che parlassi io, mi dice: "...fermati Paolo e non dire nulla, stavolta ti ho accontentato... te lo avevo promesso che prima o poi ti avrei preso il bus con accesso ai disabili, non solo ho voluto esagerare... ne ho presi due!".

Due autobus che saranno adibiti al trasporto PERTTUTTI , pensate anche tutte quelle gite scolastiche che alcuni professori e dirigenti scolastici organizzano di nascosto per non portare gli studenti disabili, ora non avranno più scuse in Campania.

Giuseppe Curcio amministratore della società Autolinee Curcio, che insieme ai fratelli (5) e lo zio Rocco, hanno festeggiato in pompa magna nella loro avveniristica azienda, moderna e funzionale, un fiore all'occhiello del Vallo di Diano e per la Campania.

Autorità, Vescovo, Sindaci, cittadini e tanta gente che ha voluto dare riscontro a questa azienda che eccelle in Campania, da ben 80 anni, non solo dal punto di vista dei trasporti, ma soprattutto perchè è una delle poche che sta investendo in ETICA concreta e non solo presentata a parole.... i fatti sono inequivocabili.

Il messaggio che è rimasto di questa giornata non è stato l'investimento, seppur notevole se pensiamo che i due bus dotati di pedana è una spesa di € 540.000, ma come emerso nella giornata di apertura è il valore comunicativo verso la società, ognuno si deve sentire investito di valori imprescindibili per il rispetto PERTTUTTI, quindi ognuno dovrà fare la sua parte, ecco che le persone si sentiranno investiti di porre attenzione a come parcheggiare e lasciare la libertà alle persone disabili di girare LIBERAMENTE nella loro città.

GRAZIE GIUSEPPE e FEDERICO... ora quando ci sentiremo o vedremo non farò il rompiscatole ma vi ringrazierò per l'emozione vissuta, siete due elementi di una grande Famiglia.... CURCIO!